martedì 20 marzo 2012

Marc Chagall - "Capra che suona il violino"


La Capra, il Violino e la Sposa di Chagall

Marc Chagall (1887-1985) è uno dei pittori russi (d'origine ebraica, ma naturalizzato francese) più menzionati e ammirati nella storia dell'arte moderna. Nato a Vitebsk (nell'attuale Bielorussia) da un venditore di aringhe.
Chagall ha riproposto molto spesso nelle sue opere tematiche ed elementi tipici della sua infanzia, durante la quale, nonostante le modeste condizioni di vita, l'artista ha vissuto i suoi momenti giovanili più belli. Maturato artisticamente, trascorse alcuni anni a Parigi, prima di partecipare alla Rivoluzione Russa del 1917. Uscito da un brutto periodo di depressione causato dalla morte della moglie, visitò numerose volte in Grecia e Israele, dove creò una vetrata per la sinagoga dell'ospedale Hadassah Ein Kerem. Il suo stile pittorico riflette molto la cultura russa dove l'artista si è sviluppato insieme ai suoi più intimi ricordi di infanzia.
In particolare poi, descrisse numerosi episodi biblici che riproponevano importanti aspetti dell'ebraismo e della Torah. Aspetti molto importanti nelle sue opere sono in particolare le figure dell'ebreo errante, figlio della diaspora in cerca delle sue origini, il violino (in onore ad un musicista che viveva vicino casa sua) simbolo della precarietà della condizione degli ebrei.
La capra è invece la rappresentazione del focolare domestico, mentre la sposa ritratta è l'effige di Bella, la moglie che l'artista perse prematuramente.
Chagall - Capra che suona il violino

Posta un commento

Google+ Badge

Translate