venerdì 20 luglio 2012

Paul Gauguin - "Donne di Tahiti"


Il Sintetismo di Gauguin

Paul Gauguin (1848-1903) è stato uno straordinario pittore francese la cui prima formazione artistica fu di stampo impressionista, prima di trasformare il suo stile in modo più astratto e semplice in quello che venne definito Sintetismo. Fu un precursore del Fauvismo e delle stesse espressioni dell'Art Noveau.
Gauguin nacque a Parigi, ma fu costretto a vivere alcuni anni in Perù a causa dell'avvento al potere di Napoleone III.
Tornato in Francia dopo essersi arruolato in marina, iniziò il suo percorso artistico come autodidatta, facendo la conoscenza di Pissarro e iscrivendosi alla prestigiosa "Accademia Colagrossi", dedicandosi anche alla scultura.
Nonostante tutto però, le tecniche impressioniste con cui Gauguin si era formato non davano soddisfazione al suo animo, cui l'ulteriore conoscenza con Vincent Van Gogh ne segnarono un inesorabile distacco a favore di dipinti più semplici dal netto distacco cromatico: il colore viene chiuso in zone, settori, la superficie si annulla nel rapporto tra spazio e volume, la scena si presenta nella sua essenzialità: non a caso gauguin iniziò a dipingere a memoria proprio per arrivare ad una pittura essenziale, sintetica e scevra di particolari da lui considerati superflui.
Il quadro di oggi venne dipinto dall'artista durante un viaggio a Tahiti (nella Polinesia francese), dove possiamo ritrovare molta della vitalità dei suoi quadri: una tela è il modo con cui l'artista enuncia il suo messaggio all'osservatore: è comunicazione chiara e visibile.
Gauguin - Donne di Tahiti

Posta un commento

Google+ Badge

Translate