venerdì 27 luglio 2012

Amedeo Modigliani - "Grande nudo disteso"


Gli scandalosi nudi di Modigliani

Viene finalmente a trovarci il maestro Amedeo Modigliani (1884-1920), celebre pittore italiano la cui notorietà è stata data sopratutto dai suoi bellissimi quadri ritraenti donne nude dal corpo stilizzato e dal lungo collo. Nella sua vita brevissima, morì infatti a 35 anni a causa della tubercolosi, si occupò anche di scultura. Costretto spesso in giovane età a restare in casa per via della sua salute cagionevole, Modigliani iniziò ad apprendere le tecniche di disegno riuscendo a frequentare le lezioni tecniche di Guglielmo Micheli, che lo iniziò all'arte dei macchiaioli.
La scelta definitiva per la pittura avvenne a causa dell'avanzare della malattia che andava peggiorando nel momento in cui l'artista respirava le polveri causate dall'attività dello scolpire. Proprio nel 1917 si tenne la sua prima mostra alla Gallerie Berthe Weill a Parigi, suscitando grande scandalo verso gli spettatori francesi e provocando l'intervento della polizia per via dei suoi ritratti di nudo, considerati all'epoca osceni e depravati.
Furono tuttavia gli anni più prolifici per il pittore, che andava tuttavia sperperando in alcool e droghe tutto quello che riusciva a ricavare dalla vendita delle sue opere. Il quadro che vi propongo oggi è certamente uno dei lavori più noti del maestro livornese, in cui emerge il voluto contrasto cromatico tra il candore della pelle della modella e lo sfondo più scuro, allo scopo di dare risalto all'atteggiamento rilassato e tranquillo che la ragazza mostra nel dipinto.

Modigliani Grande Nudo Disteso
Modigliani - Grande Nudo Disteso

Posta un commento

Google+ Badge

Translate